giovedì 8 luglio 2010

Dio, Mondo Cane a Milano!

Rieccomi dopo la mini vacanza a Firenze dove abbiamo sofferto il caldo afoso, i sandali bassi, le straniere cafone, i bambini stranieri cafoni, i toscanacci 50enni provoloni e spesso offensivi:

"oh Elena non sei mica venuta bene in foto"
"E è colpa mia che la distraggo sono bischero"
"....Lei non è molto gentile."
"No no te lo dico sicchè vedendoti dal vivo sei molto bellina"

Ora una ragazza normale avrebbe mandato a quel paese il marpione con i baffi giusto?
Ovviamente no.
Ferita nell'orgoglio l'ho guardato intensamente negli occhi  e:

"Bene, ora nessuno si muove finchè non vengo bellissima in una foto! Fotografo torna al tuo posto!"

Oggi non voglio scrivere della vacanza perchè mi serve il supporto fotografico esplicativo  dei dettagli e delle battute, oggi voglio commentare il mio ritorno a Milano.
Quattro ore di viaggio in 500 con la musica più zarra degli ultimi vent'anni da Corona a Billy More fino allo scioccante David Guetta, collo rotto, camionisti impazziti, diti medi che sventolavano come bandiere allo stadio....
approdo in Cadorna dove mi aspetta la metro rossa fino a casa e non ho mai amato così tanto Milano dopo un viaggio.
I nostri 34 gradi in confronto a Firenze sono temperature autunnali, il vento tra i capelli e il solo pensiero di poter fumare senza svenire ma soprattutto un'ottima notizia che rende Milano ancora più amabile
"Ele il 25 Mike Patton si esibisce all'Arena con Mondo Cane"

Sto malissimo.
Devo immediatamente comprare il biglietto
IO DEVO VEDERE MIKE PATTON CANTARE IN ITALIANO.
Devo ammettere che il mio rapporto con Mike Patton è passato in pochi anni da "enorme paura" a "sesso sfrenato".
Dei Faith No More non ho mai ascoltato molto mi facevano paura, i video con le saturazioni mi facevano schifo, il massimo che sopportavo degli anni novanta erano i "Jane's addiction" trovavo Perry Farrel molto più figo e divertente.
Specilmente i live con le treccine,i bonghi e soprattuto Dave Navarro di "Dave Navarro&Carnem Electra".... 



Jane says mi è sempre molto piaciuta e la coppia "Dave Navarro& Carmen Electra" pure, ma non stavamo parlando di questo.
I Faith No More mi facevano paura mentre alla mia migliora amica, la Fra, cresciuta dalla sorella a pane, Blur e Pearl jam", sono sempre piaciuti così in macchina mi ritrovavo sempre dei ciddì con dentro le loro canzoni e la paura di ritrovarsi questi tizi sinistri sui sedili posteriori con gli occhi girati da un momento all'altro.
Ascoltavo "Medulla" di Bjork e sapevo che dietro a quei gorgheggi, dietro agli sciogli lingua melodici c'era lui, avevo ancora più paura, era arrivato fino a Bjork, fino alle mie cuffie.
Ormai la mia fobia aveva raggiunto livelli così alti toccati in precedenza solo da Aphex Twins che rimane tutt'ora il detentore del primato "musicista di cui ho più paura di tutto il mondo"
Mike Patton stava diventando un ossessione, dovevo sconfiggerlo, dopo la visione del video di "Mojo" ho iniziato a non dormire più la notte, il video mi veniva inviato dalla Fra ogni giorno mentre ne ripeteva "il grande fascino, voglia di sesso sfrenato e anche con Danny DeVito".
Costretta a vederlo così tante volte al giorno ho iniziato a trovare la voce di Mike molto sensuale, le sue facce da pazzo si sono trasformate in facce divertenti, da li ho capito che avrei potuto gestire la "cosa"
E ora finalmente l'occasione di vederlo!
Non solo!
L'occasione di vederlo cantare in italiano con addosso il tait, i capelli ingellati indietro, i baffetti, l'orchestra e il sexissimo accento italiano tutto doppie ed erre a caso, da stare molto male.
Molto ma molto male.

value="http://www.youtube.com/v/0k60OiMq5KA&hl=it_IT&fs=1">

MA STIAMO SCHERZANDO?
"eeeee lontano londano nel tttttempo"
Quindi si la mia fobia è andata lontano lontano, penso che Mike Patton sia un genio, che con quella voce possa fare tutto ma anche con quella faccia, perchè no?
Mike sarò li a dimostrarti che ho superato tutte quelle brutte cose, che ora lo vedo che sei un uomo diverso, puoi cantare "dio come ti amo" tutte le volte che vuoi.
Se ci voleva un americano per far riscoprire la nostra polverosa musica dei bei tempi, bene che quell'americano, quel messia sia Mike Patton.

P.s dai Mike porta anche Danny DeVito, eddaje!

4 commenti:

  1. Mondo cane è un progettone...eri sulla giusta via per diventare la mia blogger preferita (non manco un post) ma ora che mi spacci anche ste date fighe, sorella, tu sei la numero uno!Mamma tienimi il pupo..vado a sentire Mike!!!!

    RispondiElimina
  2. si ok mike patton è un figo, anzi un semidio del rock... ma io avrei preferito 2mila volte un bel disco di inediti suoi o dei fu faith no more.. che palle le canzoni di una volta che palle l'amarcord che palle il vecchio cazzo andiamo avanti cazzo per favore eddaicazzoooooooooo

    RispondiElimina
  3. guarda caro anonimo dopo aver preso il biglietto con il posto più brutto del mondo ti sto per dare raggione.
    eddaicazzoooooooo!

    RispondiElimina
  4. boh per me lo state osannando troppo, gli arrangiamenti sono peggiori degli originali... se proprio volevano cambiarli potevano rivolgersi a morricone invece di saturare il suono con l'introduzione forzata di percussioni e fiati (Giusto per far lavorare Roy Paci...).
    Non ci siamo...

    RispondiElimina