lunedì 28 febbraio 2011

Chistopher Kane ovvero come scegliere i propri mentori in maniera errata.

Il tour della Fashion Week mondiale non è ancora finito ma io ho deciso che alzo le mani e qui mi fermo.
Mi ritiro, ormai prendo la laurea e tutto e va bene ma l'anno prossimo mi trasferisco in montagna a zappare la terra e fare la marmellata delle prugne del nostro terreno.
Questo perchè esistono persone come Christopher Kane, gente che ha meno di 30 anni e presenta collezioni come questa:



Grazie Christopher mi fai sentire come la peggio ignorante, la designer con meno fantasia del mondo, mi fai sentire incapace, senza soldi, mi fai ricordare che anche io devo stampare dei tessuti ma nessuno mi finanzierà quindi verrà fuori una collezione casalinga bellissima!
Grazie Christopher che mi fai impazzire perchè hai aggiunto ai tuoi abiti IL PVC CON L'ACQUA COLORATA.
Grazie Christopher che non contento hai voluto sfilare anche a Milano con la collezione Versus di Versace grazie.



Una collezione pazzesca dove te ne fotti dei colori che tornano tutti insieme, dei viola con i rossi, del verde petrolio con l'arancione.
Fanculo il Color blocking!
Te ne fotti alla grande e mi fai vedere ste cose qui, la pelle nera, i giochi di aperture e I GLITTER DIO MIO VOGLIO URLARLO AL MONDO, I GLITTER GIOMETRICI!
I GLITTER RACCHIUSI IN TRIANGOLI PAZZI, TRIANGOLI DI GLITTER!
No scusate le urla, scusatemi.



Si il tuo mentore è Donatella Versace, che sarà anche una finta bionda con alle spalle tante imitazioni e una figlia anoressica, ma è pur sempre Donatella Versace.
Quanti momenti passati a sognare di essere la figlia anoressica, quanti!
Il tuo mentore è Donatella Versace.
A me rimane Pino Scotto.


Pino fare la foto con te è stato uno dei momenti più belli della mia vita.
No, un momento mi voglio rovinare.
Oltre al grande Pino Scotto la mia altra grande icona è la contessa De Blanck che fece della sua apparizione all' "Isola dei famosi" la mia unica ragione di seguirlo.


Vorrei ricordarla nella celebre storia d'amore con Carlo Capponi, l'uomo che soffriva di "bulimia di banane"


Essì, ero giovane ma già molto famosa che vi devo dire?
Certo pensavo che andando di questo passo sarei arrivata anche io a conoscere Donatella....
Che senso ha progettare una propria collezione quando ci sono talenti del genere?
Pino, signora De Blanck io vi invoco pregate per me!

1 commento:

  1. Ti finanzio io dai..
    quella roba è veramente inguardabile..

    RispondiElimina