lunedì 4 luglio 2011

L'Erasmus è finito e i gruppi son tornati/ Dinosaur Jr & Arcade Fire

Qualche mese addietro, in questo POST, vi narrai la mia preoccupazione nel dover occupare il tempo che mi separava dal ritorno del mio amore tra le mie braccia calde.
Ecco, ce l'ho fatta, il tempo è passato, sono tornati i fiori, so' sbocciate le rose, so' sviolite le viole e J Mascis è tornato dall'Erasmus.
Il messia è tornato insieme ai Dinosaur Jr e mentre scrivo su twitter a Lou Barlow, che giustamente non mi caga, non vedo l'ora di stasera, di essere quella vestita meglio.
No, scusate il punto non era questo, dicevo, sì, di essere quella vestita meglio, di arrivare con la mi aria candida e pacata da giovane debuttante, farmi deridere dai vari indie/rockettari ciccioni/vecchi smilzi/metallari pelati/ e solo dopo BAM! sbattergli in faccia tutta la mia vera aurea da dinosauro.
Così proprio, BAM! guarda quanto sono dinosauro anche io, guarda come mi trasformo, guarda che ci ho le zampe posteriori possenti, la cresta lungo tutta la colonna vertebrale, beccati la mia pelle rugosa, quella da dinosauro che di cose ne ha viste nella vita e vieni a fare i conti con le mie zampette anteriori che sono sottili e con le unghie affilate (e smaltate)
DAI VIENI A FARE I CONTI CON ME RAGAZZINO!


Far parte dei Dinosaur Jr è un po' anche questo, è trasformazione, è calma apparente senza strumenti in mano, ma sopra il palco nessuna pietà, come cantava uno dei componenti italiani dei Dinosaur Jr
Ieri i dinosauri erano a "Ferrara sotto le stelle" e non ho potuto fare a meno di sbirciare tra le foto e i tweet di chi ci è stato.
C'erano foto di persone che lo abbracciavano, per me sarebbe troppo, ma soprattutto dovrei dirgli in un inglese maccheronico:

"CAN WE TAKE ANOTHER PIC? THIS IS NOT MY BETTER PROFILE"
"AHAHAHAH"
"NO J, I'M REALLY SERIOUS."
"..."

E insomma, così, senza conoscersi troppo non è bello far capire ad un uomo che sei insicura sul tuo aspetto, anche Cosmopolitan da sempre questo consiglio.
Mi raccomando ragazze, le insicurezze solo dopo il 5 appuntamento!



Domani dovrò velocemente fare un cambio d' abito e di mente, domani è tutta un' altra storia, un' altra direzione, perchè domani si va a vedere gli Arcade Fire all'Arena a Milano.
Dopo mesi d'attesa e ansia, soprattutto per la mia BFF Francesca che mi ha regalato il biglietto in maniera tale che, e riporto l'intera citazione: "NON POSSA MAI PIù ACCADERE IL CASINO CHE HAI FATTO PER VEDERE I BLUR AD HYDE PARK, QUANDO HAI MESSO A REPENTAGLIO ANCHE LA MIA DI GIORNATA E SE NON FOSSI RIUSCITA AD ENTRARE TI AVREI LASCIATO BELLAMENTE IN OSTELLO, COGLIONA"

Ora Fracescaaa è libberaaa, (Albano docet) e può finalmente stampare la mail di conferma e tenere nelle sue dita bianche la chiave per quel paradiso che sarà la serata di domani.
Voci angeliche,cori, lacrimoni che ormai lo sanno tutti che piango ai concerti, gioia e nessuna Letizia Moratti&Red Ronnie come era successo quasi un anno fa al concerto di sua cattiveria/maestà Mike Patton.
E mentre la Francesca mi minaccia con frasi come "Minchia, quando fanno Wake Up mi spoglio" o "Se non mi lanci a Suburban War giuro, tra noi è finita" io da domani mi aspetto solo un fantastico live, così come lo descrivono tutti quelli che sono andati ad un loro concerto.

Intanto per stemperare un po' questa ansia da concerti, che sono un po' come il Natale quando arrivano arrivano e se poi non sono all'altezza dei mesi trascorsi a pregare il tempo di passare, di renderci forti per vederli, di renderci felici per poterli apprezzare, intanto possiamo goderci il trailer di "Scenes from the suburbs" il corto di 30 minuti girato da Spike Jonze ispirato proprio all'album.



Che belle giornate signora mia!


:)

Nessun commento:

Posta un commento