giovedì 31 marzo 2011

Oh, amore mio delle medie!

Oh amore mio delle medie, rincontrarti dopo nove anni di latitanza non è stato facile.
Rincontrarti al concerto degli adolescenti per eccellenza non ha prezzo.
Ebbene sì, ho rivisto il mio grande e inarrivabile amore delle medie al concerto dei Verdena.
I Verdena sono il gruppo dell'adolescenza, tutti abbiamo sicuramente consumato l'omonimo album e pianto su Valvonauta che veniva mandata in loop.
Nuovo album, nuovo concerto, c'è stata Valvonauta e ci sei stato anche tu.
PAZZESCO.
Oh amore mio delle medie tu nove anni fa eri...
Il chiodo fisso nella mia testa.
La spina nel mio fianco morbidoso.
La ciliegina sulla torta che mia mamma mi proibiva di mangiare.
Il sole caldo che illuminava il ghetto di Taccona.
L'accessorio perfetto dei miei outfit.
Eri tutte le cose più belle che potessi immaginare.
Come vi ho più volte raccontato, in gioventù non ero quello STUPENDO fiore che sono ora.
C'è gente che alle medie è sempre bella e c'è gente, come me, che faceva paura.
Ero davvero sfigata e l'unico motivo per cui ne sono uscita indenne era che tutti si volevano fare la mia amica bellissima che è sempre stata bellissima.
In verità mi ci hanno menato un paio di volte e questo solo per te,
Oh amore mio delle medie.
Ero sfigata e saccente, mia mamma insegnava in quella scuola, conoscevo tutti gli angoli segreti, avevo la chiavetta per comprare il caffè alla macchinetta, le bidelle mi chiamavano di nascosto se c'era qualche pasticcino da mangiare e alle feste tra insegnanti io ero sempre invitata.
Mi sentivo stra sicura, la scuola era il mio orgoglio, il mio rifugio personale.
Ero bravissima e, anche se nessuno mi aveva dato ancora un ruolo da attrice principale nella recita di fine anno, tutti sapevano che ero simpaticissima.
Fino a quando, SBAM!
Mi innamoro perdutamente di te,
Oh amore mio delle medie.
Quando ho scoperto l'amore che provavo per te sono diventata un soldato.
Sono cresciuta, offendere tutte le amichette che ti giravano intorno era diventato il mio sport preferito, una gelosia increndibile.
Ho buttato le Barbie e mi sono detta:

"Elena cresci, questi limonano dalla 4 elementare e te ti schifi a fare il gioco della bottiglia alle feste"

Verissimo.
Non avevo fatto i conti con la fighezza delle altre, ragazze che a 13 anni ballavano come le vere dive del pop, ragazze che a fine anno indossavano le loro mini bianche e dimenavano i fianchi in coreografie articolatissime sopra le canzoni di Shakira.
Ragazze che sapevano accendere le cicche con il solo sguardo, ragazze che sapevano cos'era il fondotinta e il mascara.
Quanto ho invidiato quelle ragazze, loro che quando c'erano le giostre nello spiazzo di Taccona, si appoggiavano ai lati degli autoscontri e aspettavano di essere invitate dal figo ingellato di turno.
Loro avevano capito tutto, si facevano invitare mentre io, la scema, tiravo su l'amica e mi trasformavo in un killer senza pietà, urlando e colpendo le altre macchine grazie alla mia guida spericolata e alla mia imbattibile violenza alla Rambo.
Brava elena, brava!
E tu, Oh amore mio delle medie, non venivi mai alle feste di paese perchè tu non eri come gli altri tu eri migliore!
Quelle ragazze erano femminili e sapevano ballare mentre tu, giovane Elena giocavi a calcio nel parco, eri un mostro di cattiveria quando si giocava ad Hockey e leggevi i fumetti di Dragon Ball.
Ostentavo la mia bravura nel disegnare i personaggi dei cartoni di classe in classe, anche quelli più grandi passavano a vedere i miei disegni, ero un' artista ma questo non bastava!
Tu suonavi la chitarra e facevi le cover dei Nirvana o di quei gruppi li insomma...
Quando l'ho scoperto,
Oh amore mio delle medie, ho letto il diario di Kurt Cobain.
L'ho fatto solo per te! perchè a me piaceva il Rap non i Nirvana però l'ho fatto perchè volevo diventare più colta, solo per te.
Nel corridoio quando passavi tiravo fuori il libro di Kurt Cobain mentre a casa ascoltavo Tupac.
Dalla prima volta che ti ho visto entrare nella mia classe la mia mente ha cavalcato su infinite praterie d'ammore.
Immaginavo già i nostri pomeriggi di timido amore al Ranocchio, a mangiare il cono e mentre ci guardiamo languidi negli occhi il gelatone si scioglie e inizia a colare sulle nostre mani che diventano appiccicose ed impacciate.
Che belli che eravamo nelle mie fantasie, eravamo bellissimi.
Ovviamente la dura realtà era un'altra.
Ti hanno obbligato con il ricatto a stringere la mia sudatissima e lacrimante mano, ti hanno obbligato a firmare la mia foto di classe.
Sei stato sempre gentile, bisogna ammetterlo,
Oh amore mio delle medie.
Purtroppo ne le mie fantasie, ne la tua gentilezza mi hanno salvato dall'odio della gente.
Sì, amore mio per te ho preso insulti, sputi e qualche calcio nel fondoschiena ma va bene così.
E' la gerarchia delle medie e tu eri troppo per me.
E ora ti rincontro,
Oh amore mio delle medie.
E' destino che ti debba rincontrare, è il destino che chiede giustizia!
Pensavo di essere cambiata, pensavo di non essere più Josie Buzzicozza ti ho guardato e mi sono detta:

"Elena non sei più
Josie Buzzicozza, non siamo più alle medie! il tuo corpo ora ha una forma! Le tette, la vita e il culo sono distinti! i tuoi capelli sono ricci e lucenti! non ti vesti più Onyx! Tu ora sei una persona meglio, colta, carina e con addosso un bellissimo rossetto color corallo!"


Nessuno può più invitarmi al ballo e farmi uno scherzo simile!

Ero fiduciosa in me, mi sono calmata, ho respirato affondo, ho provato davanti allo specchio i miei falsi sorrisi più belli e più sexy, ho pensato a dove sono ora mentre le altre ragazze sono sposate o in galera, mi sono presa un altro Cubalibre e con l'aiuto di un amico sono venuta da te...
e ho OVVIAMENTE e DISASTROSAMENTE rovinato tutto.

"Tu...tu forse non ti ricordi di me...ecco io...esattamente nove anni fa, alle medie, ero COMPLETAMENTE INNAMORATA DI TE"

(Dai Elena cazzo non si dice ad un ragazzo che provi/provavi dei sentimenti per lui dai, è la prima regola)

"oddio, alle medie davvero?"
"si...meglio che non ricordi ero proprio un cesso"


(Dai Elena ti prego fermati non si dice mai ad un ragazzo che si è cesse, dai è la seconda regola)

"mannoooo ahahaha non dire così non ricordo"
"e giustamente tu eri bellissimo e noi no... mi hanno anche picchiato per colpa tua"
"ma come picchiato? ma non volevo davvero? oddio scusami? ma che cattivi!"
"no, ma me lo sono meritato tranquillo... qualcuno ha da accendere?"


(DAI Elena, ti prego fermati, non si dice mai ad un ragazzo che per colpa sua ti è successo qualcosa di brutto dai)

Lo guardavo e mi sentivo ancora quella timida e tenera ragazzina di 13 anni con la riga in mezzo e la prima di reggiseno.
Tu, sempre gentile, sempre pacato come un tempo.
Stavo scivolando nelle tenebre dei ricordi fino a quando mi sono ricordata che in questi nove anni sono leggermente cambiata.
Non sono più Josie Buzzicozza!
Anche io, finalmente, ho limonato come tutte le altre!
Ho fatto tutto e de più delle altre!
Forse con un pò di ritardo ma cosa centra!
Le mie limonate contano come le vostre!
Oh, amore mio delle medie, rimarrai per sempre il mio amore adolescenziale, quello che non sa chi sei e che vorresti che venisse da te a dirti:

"I've got two tickets to Iron Maiden baby, come with me Friday don't say maybe"


Sì, esatto.
Solo per te, Oh amore mio delle medie, solo per te Teenage Dirtbag dei Wheatus che da quel 2000 hanno incarnato alla perfezione il nostro ammmore.


domenica 27 marzo 2011

There's no greater power than the power of PORNO cit.

Carissimo amico che capiti sul mio blog cercando "L'AMORE PORNO" e "DONNE PORNO" oggi voglio parlarti di un paio di cosette.
Penso spesso a te, o dolce ragazzino confuso sessualmente.
Probabilmente sei uno dei miei più assidui frequentatori e amore, sono seria, le statistiche parlano chiaro.
Ho pensato più volte di dirti che sei uno sporcaccione, depravato, che 'ste cose non si cercano su internet ma poi mi sono guardata dentro dentro e mi sono detta:
E se lui non lo sa?
Se lui non la sa la differenza tra l'amore e il porno?
Se non ce l'hanno mai insegnata sta differenza?
E se ha delle domande da fare e non può?
Dopo questa piccola riflessione, caro amico, mi è pianto il cuore
Dato che tu arrivi a questo blog per cercare risposte al tuo oscuro dilemma io, Elena Mariani, giovane promessa della psicologia spicciola, io ho il dovere morale nei tuoi confronti di spiegarti come vanno le cose.
Partiamo dall'
AMMORE:

Come puoi leggere dal titolo del mio blog l'amore per me è una cosa misteriosissima.
Io ci credo nell'ammore, davvero, però la gente deve capire che non è ovunque.
Purtroppo, dolce amico sessualmente confuso, ti capiterà di trovare della gente che ti dirà che non esiste ma tu non ci credere ai bruti.
Purtroppo, dolce amico sessualmente confuso, ti capiterà anche di trovare un'altra razza che sono
"le puttane del ti amo"
Le puttane del ti amo sono quei ragazzi/e che dicono "Ti amo" ad ogni persona che frequentano.
Insomma per fartela breve è come quando il professore alla NABA da 30 a tutti, si hai preso 30 ma non vale un cazzo.
true story
Questa razza così prolifera fa del ti amo un educato ringraziamento giornaliero:
"mi passi il sale?" "ti amo"
"a che ora passi?" "ti amo"
"guarda la nostra storia è giunta al termine" "ti amo anche io"

Non sono persone cattive, davvero, semplicemente non capiscono bene cosa fare e quando farlo.
Si possono educare?
Non lo so ci si può provare
Si possono amare?
Non lo so, ci si può provare
Sono bravissime persone soltanto che hanno un cultura diversa dalla tua ma non per questo sbagliata.
Io fossi in te non mi illuderei, sappi che dopo di te ci saranno tantissimi altri "Ti amo".
La seconda razza è quella dei
"perfezionisti del ti amo" a cui mi sento affine, ma cercherò di parlartene senza essere troppo soggettiva.
Non è vero.
Dire quelle 5 lettere per noi può essere molti difficile, difficilissimo.
che poi se una/uno deve dire ste 5 lettere e 2 parole deve dirlo così almeno(0.54):


Ognuno ha le sue ragioni, non fidarsi delle persone,insicurezze,esser state tradite, soffrire di mutismo sentimentale e infine il perfezionismo.
Quest'ultimo può essere curato solo con una sana dose di calci in culo e tante esperienze e io ne sono testimone.
Ma tanti calci nel culo eh, tanti.
Il problema è trovare quella persona che sia disposta a tirarteli, con amore e solo esclusivamente a scopo educativo.
Ci sono persone al mondo che preferiscono testare la relazione a livelli di impressionanti sforzi mentali e psichici, persone disposte a sacrificare tutto per metterti alla prova.
No dai, a livelli così psicotici non ci sono mai arrivata, però dicono che funzioni.
Anche noi non siamo persone cattive è che, dai, siamo degli inguaribili romantici e ci piace un pò di tragedia, insomma ci fa sentire vivi.
L'unico modo per guarirci è tenerci con le mani sulle braccia e tirarci una bella testata, quella cattiva.
Data con amore, ma cattiva.
Dopodiché la prova è superata.
Solitamente noi restii a dire le 5 lettere siamo persone molto romantiche che pensano di avere sempre ragione e, sempre solitamente, ce l'abbiamo.
Come dice Madonna a quel figo spaziale di Goran Visnjic
"il tuo cuore non era aperto e me ne sono dovuta annà"
Funziona così.
(Sì, lo ammetto era solo una scusa per rifilarvi ancora una volta la visione di questo stupendissimo video)


Madonna santa, Madonna.
E come dicono altre mille mila canzoni l'amore arriverà prima o poi...speriamo non colpisca il mignolo del piede perchè farebbe davvero davvero male.
Accontentati del cuore, amore mio.
E ora passiamo alla parte che forse ti interessa di più:
IL PORNO
Il porno ti sembra una cosa pazzesca, caro amico sessualmente disperato, ma non è così.
Prima di tutto nobilitiamolo a lavoro, una fonte di reddito uguale alle altre e, come in ogni lavoro, vince chi è più attraente ma anche che si impegna di più.
Come so queste cose?
Ovviamente grazie a Sky che trasmette APPASSIONANTI storie porno come "Porno: un affare di famiglia" e l'italianissimo e bellissimo "Ciak, si giri!"
Che titolo fantastico è?



Li ti insegnano che il porno è un lavoro durissimo in tutti i sensi e tenere il lavoro DURISSIMO è durissimo.
Capito?
La gente litiga, prega, mangia, ama anche su quei set.
Programmi educativi del genere ti mostrano quali siano i reali problemi di un business del genere, tipo le location in stile villa di Playboy o la fotografia.
Certo la tipa si potrà anche dimenare sul mulatto per ore ma se la luce è sbagliata è tutto da rifare dolcezza.
Immagino che il porno sia una cosa fantastica, pirotecnica da vedere, ma caro amico confuso, esci dalla tua cameretta, basta atti di onanismo, esci e ama il tuo vicino di banco, il tuo collega, la tua professoressa, la cassiera dell'Esselunga, il tuo benzinaio, tutti!
Fai del buon porno casalingo, ma con ammmore.
Spero di averti aiutato, anche solo un poco e ricordati sempre che io ci tengo a te e alle tue visite.
Tantissimo.
Anzi se hai dei consigli per migliorare la parte porno del blog scrivimi pure!


lunedì 21 marzo 2011

mercoledì 16 marzo 2011

Concerti certi

Bene, siamo in crisi nera, nerissima.
Mi sto quasi riprendendo dalla scorsa settimana che è stata un settimana di cadute, abbracci, baci tipo così:


Cappottini costosissimi sdraiati sulla pattumiera di Milano, talmente Arty Punk che a Terry Richardson gli sputiamo in bocca.
Sì Terry perché tu non sei capace di tanto iperealismo neoespressionismo di post produzione, diamine, tu non ne sei capace.
Purtroppo noi giovani e CREATIVI, noi ragazzi dello Zoo della NABA, abbiamo una vita molto intensa, una vita molto GIOIOSA, stiamo appoggiati al muro bevendo cuba libre, almeno due concerti al mese, le mie amiche sono troppo delle pazze!
(Capolavoro degli anni d'oro di voi indie)
Ma andiamo avanti.
Quest'anno, come Paolo Fox mi aveva predetto, non dovrebbe proprio essere il mio anno senza contare che non posso essere più precisa sicchè non ho la più pallida idea quale sia il mio ascendente.
Per le vecchie che stanno giù invece, con qualche preghiera mirata al giorno e qualche Madonna sapientemente nascosta per la camera, potrei riscoprire un anno piacevolmente gradevole.
22 anni, una tesi che parla talmente tanto dell'immateriale che effettivamente non esiste, una collezione che non esiste, un continuo commuoversi per film, telefilm, libri, BAMBINI IN METRO CHE DORMONO, cagnolini.
Non capisco, che cosa mi hanno fatto?
Perchè sono diventata così dolce e materna?
Dio, c'è qualcosa che devi dirmi?
Ma passiamo oltre alla psicoanalisi sulla chaise longue c'è tempo...


Per fortuna musicalmente parlando è un buon periodo dajè:

Giovedì 24 Marzo al Magnolia suonano i Port Royal che sono un gruppo eccezziunale veramente.
I Port Royal sono liguri che mordono la lingua a quelli che dicono che la musica electro-ambient è roba solo per crucchi.
I crucchi non sanno né cucinare, né vestirsi, potranno mai essere un paese con delle specialità?
No.
Lo scorso Febbraio è uscito "The age of consumerism" che festeggia i 10 anni di carriera del gruppo.
E' un cd doppio, nel primo troviamo tutte le tracce che vanno dal primo ep Kraken fino ad oggi, ci sono i rumorini, le chitarre deelay, le false gocce, i falsi metalli, l'ampiezza del porto di Genova e tutti i suoi macchinari.
Il secondo cd contiene invece remix per altri gruppi tra cui i Ladytron, i TARM e Felix Da Housecat, sciccheria nè.
Ho scoperto i Port Royal qualche anno fa, alle superiori quando un mio amico doveva lavorare per una loro copertina (ma è mai stata fatta devo indagare) la prima volta che li ho sentito ho detto "ma sono i Sigur Ros?" e subito dopo "ma non vi fischiano le orecchie?"
Che dolce.
I Port Royal mi piacciono per il loro stile industriale ma paradossalmente leggero, etereo.


Il giorno dopo ci sono i Verdena all' Honky Tonky a Seregno un posto talmente sconosciuto dai più che penso vedrò il concerto senza la calca e l'evanescente sudore che ci sarà al Bloom, con tutto il rispetto che ho per il Bloom è (poi vi spiego)
Verdena su cui non mi dilungo perchè tanto alle cose serie ci pensa qualcun' altro.
Poi, so che suona male (malissimo) ma i Verdena hanno la capacità di farti sentire sedicenne ogni volta ma in maniera positiva eh...
C'è non sono i Subsonica che a 50 anni fanno ancora canzoni electropop infilandoci dentro la ballad che poi pubblicate su Fb in un giorno di pioggia un pò così, un pò buio.

"Nella città che ha il cuore di un istrice
ti cercherò in un traffico di anime qui..."

Aridajè....


Il 15 Aprile al carissimo Bloom di Mezzago che ho sopracitato c'è sua favolosità J Mascis che presenta il suo album solista "Several shades of way"
Sì, sarà solo senza dinosauri ma dato che la vostra Elena ha sempre perso tempo e le altre volte non ha mai comprato il biglietto per l'intero pacchetto, questa volta le va benissimo vedere il grigio capellone.
Quindi in gamba, sono felicissima J Mascis ti amo, sogno d'incontrare un uomo come te e sposarlo e farci tanti dinosaurini piccoli e verdi e poter andare a casa dei coniugi Sonic Youth e ascoltare con loro i vinili mentre io cullo i nostri tre bellissim bambini.
A tal proposito l'ho anche disegnato e un giorno questo dolce documento del mio amore sarà appeso sul muro della nostra camera coniugale dove, appunto, ci siamo uniti ripetutamente per dare vita alla prole sopra citata
(ma anche così, per svago, perché ci piace molto)


Sì, lo so benissimo che è sposato, tra l'altro con una tedesca, dajè.
Ringrazio il mio amico Croccante per avermi regalato il biglietto, sei una continua gioia per mammà tua.

L'altro concerto che anticipo è quello del 5 Luglio all'Arena Civica a Milano....
Gli Arcade Fire che con "The Suburbs" ci stanno martellando la testa da tutto l'inverno.
Prima dal Canada sono arrivati nelle nostre case, nei nostri computer con la geniale trovata del video "We used to wait", un film interattivo diretto da Chris Milk:

http://www.thewildernessdowntown.com/

Video che personalmente mi ha fatto sgorgare di lacrime, video che ho rivisto/rifatto una ventina di volte inseguendo tutti i luoghi dove ho vissuto, anche solo per poche settimane.
Qui invece un'anteprima dello short movie degli Arcade Fire diretto da Spike Jonze "Scenes fro the suburbs"


Anche questo concerto è stato gentilmente offerto dalla mia BFF Francesca Basilio che come ha scritto sul biglietto d'auguri "Ogni anno ci serve il concertone shock per far vedere chi comanda e dopo Mike Patton tocca a loro"
E come ogni concerto, per non sbagliare, lei custodisce i biglietti e io porto i panini...

sabato 12 marzo 2011

promemoria 17#

Amici amici e poi ti rubano la bici...o l'autostima:

"dai siamo amici me lo puoi dire..."
"nono...meglio di no"
"che bastardo...perché non vuoi essere sincero con me!"
"no, tu vuoi solo i complimenti"
"MA NON è VERO!"
"si è vero, vero fra?"
"e...un pochino....ma poco eh"
"ma che stronzi! i complimenti me li faccio così per ridere, insomma non è che davvero mi sento la migliore di tutti....dai..."
"perchè stai annuendo allora?"
"riflesso condizionato scusa."
"oddio!"
"vedi come sei...."
"ma non è vero, c'è anche quando scrivo e mi esalto....c'è si capisce che è ironico vero?"
"ma io che ti conosco si..."
"ODDIO MI SONO FATTA ODIARE DA TUTTI O MIO DIO"
"mannòòòò ma non odiare li ci sta"
"ultimamente sei poco naturale"
"per le facce alla Canalis? a furia di imitare mia madre mi ci sono trasformata"
"francesca ho un calo di zuccheri fammi un complimento"
"sei sexy!"
"ma vedi dove sbagli sexy non è tutto"
"ma ci conosciamo? so benissimo che non sono sexy, sembro Ciccio, neanche Nonna Papera, Ciccio."
"sei sexy se taci ogni tanto"
" ah adesso il problema è quando inizio a parlare?"
"sì, cazzo, si."
"e io che pensavo fosse il mio forte la mia bella parlantina!"
"nono, meno chiacchere e più tette"
"ma pensavo di essere un tipo di donna diverso! pensavo di essere quel misto di carineria e intelligenzia, pensavo che le mie citazioni fossero sexy"
"no."
"NO???"
"non ci interessa la tua parlantina."
"ma..ma..ma io mi credevo una che insomma si oltre alle tette c'è di più...."
"no."
"ma...ma....ma scusami ma io credevo che la gente mi parlasse perché sono anche un pochino simpatica, c'è che ci si parla bene insieme a me"
"no. ci fa piacere se metti le scollature, punto."
"ma....ma....ma....ma io pensavo fossimo amici....ma scusa....c'è oggi che sono casta non mi parlerà nessuno?"
"hahahahahahahahaahahahahah"
"stai anche invecchiando se è per quello"
"cosa credi che non me ne sia accorta? dieci minuti fa ero in bagno a dare consigli di vita AD UNA DI 20 ANNI E IO NE HO 22"
"ma ne dimostri..."
"SI NE DIMOSTRO 35 OK OK OK. FATTO STA CHE LEI AVEVA 20 ANNI "
"che cucciola tra l'altro vi sentivo dalla porta"
"si è vero che tenerezza, io due anni fa non ero così sprovveduta....vorrebbe uscire con uno di 26 anni ma pensa sia troppo grande"
"HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!"
"sì, ho riso anche io e come una vecchia gloria dei bordelli le ho detto -Ma tessssoro io all'età tua uscivo con gente de' quaranta-"
"cazzo che bei ricordi...."
"cavoli si."
"ma voi due non state bene eh..."
"..."
"da giovane uscivi con i vecchi ora devi buttarti sui teen"
"si chi sono la mamma di Stifler? "
"ma non hai davvero 35 anni!!!"
"ah già è vero!"



martedì 8 marzo 2011

Perchè compiere gli anni in grande quando puoi compierli all'ingrosso?

Care lettrici ed irrimediabilmente cari pochissimi lettori che mi seguite,
oggi è un giorno di pace ed armonia,
un giorno importante,
un giorno in cui vale la pena di fare gli auguri,
comprare fiori,
regalare gioielli,
un giorno in cui tutti i pensieri vanno vorticosamente verso un unico pensiero,
un giorno in cui tutti i sospiri d' amore, felicità e bellezza corrono verso un unico grande essere vivente,
un giorno in cui uomini e donne fanno la pace, grandi e piccini, suore e cavalli sono d'accordo tutti felici pensano ad una sola cosa...
La festa delle donne?
OVVIAMENTE NO!
TUTTI I PENSIERI SONO RIVOLTI AL MIO COMPLEANNO!
Ebbene sì, la vostra ricciolona preferita come sempre ci ha l'asso nella manica quindi oggi che vi sentite speciali pensate a quanto io sia speciale!
A QUANTO LO SIA DAVVERO!
Che bellezza!
Come ogni anno mio padre ha sradicato una pianta di mimose e altri fiori a caso da mettermi in stanza quando sa benissimo CHE ODIO LE MIMOSE e per colpa della mia relazione-osmosi con la mia BFF sono diventata anche allergica.
Grazie Padre!
Miraccomando! come ogni anno comprate la Saint Honorè che è la torta che odio di più al mondo insieme alla Millesfoglie, che poi 'ste mille sfoglie sanno sempre di cartone.
Ho iniziato a festeggiare ieri, imbrogliando i coreani del giapponese a tutta volontà.
Sì erano coreani e sì il tutto a volontà è una fregatura.
Ci hanno rifilato un chilo di riso di cui metà è inspiegabilmente finito nella borsa dell'amica più furba.
Da li gli auguri si sono trasformati in vodke le vodke in auguri e gli auguri in balletti per le strade del centro di Milano.
Passare la prima mattinata da 22enne alla Metro di -Bugnasco e qualcosa- a ritirare I TONNI per il ristorante dell'amica non ha prezzo, cercare di capire la differenza tra gli gnocchetti sardi da 3 cm o da 1 ti riporta esattamente tra la sesta e la settima vodka quando dicevi:
"Maaa io sto benee uuuuuuu sono solo brilla domani sarò una favola"

Quando al reparto del pesce ho guardato il salmone occhi negli occhi mi sono ricordata del giapponese della sera prima e un tumultuoso vortice intercostale mi ha aggredita.
Mentre Marta, come una brava madre, è alla fiscalissima cassa della Metro io vago per i corridoi altissimi ricoperti di cibo in porzioni maxi, da li il passo alla corsia delle bibbite è corto e dalle bibbite arrivi agli alcolici e le verdi colline si trasformano nelle verdi bottiglie di vodka alla menta.
BURP!
Esci dalla Metro, qualche imbecille ha rovesciato un vaso di cipollotte dolci, sono sparse dappertutto e l'odore è forte, fortissimo.
Ho resistito al reparto del pesce ma ai cipollotti non posso resistere.
I CIPOLLOTTI NON POSSO COMBATTERLI.
Corro verso la macchina tipo così:


Torno a casa, sono nella metro, quella rossa stavolta.
A quanto pare nessuno vuole farmi sedere,stronzi è il mio compleanno e vi dovete alzare tutti se voglio.
Posso mettermi anche a piangere se voglio, ma non lo faccio perchè oggi non so se è la vodka o i video pazzeschi che mi stanno postando su Fb per farmi gli auguri, insomma oggi mi sento potentissima, mi sento come Kanye West alle premiazioni di MTV, penso di vincere tutto, voglio tutto sono bello e sono sfrontato e cazzo che stile che ho.
Si Kanye il tuo ultimo album me lo voglio mangiare tutti i giorni a colazione ma anche la tua robba più vecchiotta, sei sempre stato uno cazzuto voglio anche io la camminata sfrontata, voglio dire anche io di toccare il cielo con un dito e che sono il top del top
Si donne avete ragione oggi non dovrei parlare di uomini, si avete ragione dovrei come sempre solo parlare di me e della mia fantastica persona ma ogni tanto lasciamo respirare il mondo inzomma.
Arrivo fino alla Panda con la mia camminata "alla Kanye", c'è il sole, ho ancora il mal di stomaco ma ora riesco a controllarlo a mio piacimento, non ho la faccia neanche tanto gialla.
Entro in Panda e in radio parte la canzone del giorno direi (scusa Kanye)
La dolce Willow Smith con "21st Century Girl" che non è certo come l'imbattibile "Whip my hair" ma ci ha comunque il suo stile.


Vedi Willow, una giovane promessa del rap come me invecchia mentre tu stai sbocciando come una rosa a maggio!
Si Willow mi ricorda molto la giovane Elena. soltanto che lei è meglio.
Mi piace pensare che la precocissima Willow si sia ispirata a Marc Bolan che con i T rex tuonava "21 century boy", cavoli Willow che riferimenti ci hai!!!!
Cavoli Willow ti amo, dimmi che è così ti prego, sii la mia nuova icona di riferimento, non mi da fastidio che tu sia più giovane e più nera di me, io credo molto nel talento!
Quanto sarebbe bello un mondo dove le ragazzine si ispirano ai T rex?
Che ragazzina fantastica che sei Willow,fantastica.
Ok fantastica ora basta però perchè ci siamo dimenticati che è IL MIO DI COMPLEANNO NON IL TUO, QUINDI NON FARMI METTERE A PIANGERE.


venerdì 4 marzo 2011

NOT FLOWER POWER, I ONLY LOVE INSECT

Hey ma tu che "parli parli" tue collezioni non ne fai mai?
Ma sisi tipo questa l'ho pensata l'anno scorso ed è inspirata agli insetti.
Gli insetti sono gli animali più belli del mondo.





OH ma che belli Elena, pazzeschi! le stampe digitali, le sfumature, le lamine di metallo!
PAZZESCO!








Ovviamente la mia ispirazione è lei




Bello bello, tutto bello ma....un momento....
mentre io finivo i miei figurini Maggio 2010 cosa vedo.....



MA VA?
Sì, Christopher Kane e la sua resort collection.
E' per questo che lo odio, perché mi ruba tutte le idee.
L'ispirazione non è ovviamente la stessa ma lo stile e l'uso delle stampe si.
Ascolta ti devi levare dalle scatole, io ancora mi devo laureare, ho bisogno di essere innovativa dajè Chri come sei, come ti ho già detto tu hai Donatella Versace io non ho niente e nessuno ho solo i miei insettini...
Dai ti prego e fammi fare qualcosa ogni tanto non tapparmi così le ali gelosone!
MA IO NON MOLLO.


martedì 1 marzo 2011

Non esistono più i lettori cd figurati le candeline, il mio blog compie un anno!

Oggi, 1 Marzo 2011 è il primo compleanno di questo blog!
Ebbene si, non si sa bene come ma siamo ancora qui!
Ovviamente qualcuno lassù era geloso e ha deciso di legare questa data ad un brutto avvenimento in famiglia, ma va bene così, non demordiamo che i Mariani non demordono mai.
Nessuno può mettere i Mariani in un angolo!
"Non esistono più i lettori cd figurati l'amore" nonostante il nome lunghissimo desolante, triste, privo di speranza è ancora qui e gli ci voglio bene sempre di più.
Un anno fa ero solo una dolce ragazzina di campagna che cercava il suo posto nel mondo, come Britney Spears in "
Crossroads" a tal proposito vorrei ricordarvi che è uno dei film brutti più belli in assoluto.


Sì, ero come Britney!
Avevo tanto ammore da dare insieme a tante battute cattive da dare insieme a tanti kg da perdere, una combinazione perfetta!
In questo anno ho conosciuto tanta gente, ho cementato amicizie, amato, lasciato, picchiato ragazze, sono stata picchiata in Francia, sono caduta mi sono sbucciata i GINOCCHI, ho litigato, mangiato, mangiato un poco meno, pianto perchè mangiavo molto meno, ripreso a mangiare tanto, tagliato capelli, ricresciuti i capelli, viaggiato, il bagno di notte, ballato Madonna, sudato tanto, comprato droghe, comprato cd, comprato libri, pianto per colpa del freddo, pianto per colpa del troppo caldo, cantato in macchina, vomitato fuori dalla macchina, camminato tanto, concerti tanto, scoperto nuovi gruppi, baciato amiche, persa e ritrovata collana, seguito tante serie tv, apprezzato tanto Sky, aperto una ventina di social inutii, cantato, disegnato tanto, scritto tanto,
iniziare a scrivere non solo per me, tantissime parole e un sacco di pianti.
CAVOLI SONO UNA VERA DIVA!
Con una somma di esperienze del genere alla tenera età di 22 anni (tra sette giorni) sono già stanca morta.
Da quando i Pesci devono vivere tutte queste emozioni?
Paolo Fox mi hai mentito ancora?
Volevo ringraziarvi tutti, chi mi segue, chi mi commenta, chi pensa che non ci ho il talento, chi pensa che sono una BiMbA MiNkIa <3,>
chi pensa che non è merito mio, chi pensa che guardo troppa TV, chi mi ha dato fiducia, chi si fa quattro risate (voi siete i migliori), chi arriva a questo blog digitando (cito) Ragazze formose nude" "Cameriere che lo prendono urlando" "Esiste un porno di Harry Potter?" "Pietro Taricone è morto davvero?" "l'amore porno" "negri cattivi" e ultimo ma non meno apprezzato "donne culo sborra"
Sì amici sessualemente confusi, voglio bene anche a voi!
Avete dei post preferiti?
Io ovviamente si:

1) QUI è il primo post che ho scritto dove nomino donne di grande ispirazione come Monicona Lewinsky e concludo con una grande perla di saggezza alla fine (quanto-mi-amo)

2) QUI è dove ho scritto la lettera per i Mum, beata giovinezza!

3) QUI è quando spiego alle donne e agli uomini che i rapporti sono una sbatta e che io sono Jennifer Lopez.

4) QUI è dove paragono l'amore alla dieta ed è sicuramente il più riuscito e ci credo ancora tantissimo.

5) QUI è dove scendo in Calabria per Natale e capisco tutto il grande senso della mia vita, un pò come i segreti di Fatima insomma.

Sì, lo so che non dovrebbe essere l'autore ad esaltarsi per primo ma io vi sto dando solo qualche dritta, nè?
Dai quindi andiamo avanti-riiiiidiiiii pagliaaaaaccio- e speriamo ci sia sempre tanto di cui parlare sennò mi annoio, resterò per sempre una.....


(paragone azzardato, non me ne frega niente, l'ho visto l'altro giorno ho pianto come una capra, sono io)