martedì 29 novembre 2011

Ci eravamo tanto lasciati

Sono troppi i momenti che una coppia dovrebbe ricordarsi: la prima uscita, il primo bacio, la prima volta etc etc...
Ci sono coppie che segnano anche la prima litigata: esistono amici, esistono e voi dovete tenervi lontano da loro.
Ma forse il momento più bello è quando ci si lascia.
No, non lo dico con cattiveria, lo sanno tutti che ci ho il cuore di panna montata e che lo abitano gli angioletti della pubblicità dello zucchero a velo.
Il momento in cui ci si lascia è paradossalmente il momento più di unione della coppia, la prima volta dico eh, una volta fatto non si torna più indietro nonostante le sveltine usate come metadone per la separazione.
Quel momento in cui si va più d'accordo perchè si è tristi, confusi, con gli occhi sempre gonfi.
Tutto quello che ti faceva schifo di voi magicamente sparisce e vedi passarti le immagini delle vostra storia con sotto una musica romantica.
In questo particolare momento poi succede la stessa cosa che succede nei film che si ispirano ai libri: nella trascrizione si  perdono i particolari e gli attori sono sempre dei fichi pazzeschi.
Ecco esatto, la stessa cosa.
Noi quella sera si era in macchina, praticamente come sempre, ci eravamo già detti tutto ed era il momento del vuoto; sapete no: piangere a fiotti, le lacrime calde, vi guardate ma nessuno ha il coraggio di dirsi "'mazza quando piangiamo facciamo veramente schifo, diamoci un contengo o, comunque, non guardiamoci"
Ti pare? Non è carino dirlo.
Si era lì, i finestrini appannati, le lacrime, quella rabbia mentre pensi "proprio adesso? perchè non domani? certo che sono stronza eh" quindi non avevamo avuto tempo di prepararci un discorso, figurati la colonna sonora.
No, è inutile che ridete.
Scusatemi vi preparate la colonna sonora per la prima volta e non quella del lasciarsi?
Guardate che è poco professionale.
Avere una canzone per il momento in cui ci si molla è fondamentale, così come è fondamentale incanalare l'odio post rottura nelle canzoni pop.
No? Scusatemi voi come ne siete usciti, uccidendo animali?
Noi quella sera la canzone non ce l'avevamo, peggio: avevamo la radio accesa.
Poi è successo il miracolo. Dalla macchina si sente una voce bassa, sensuale, QUELLA voce sensuale:
Ennò Alessio Bertallot, ma quanto sei egoista? Già sei un sogno erotico ricorrente... almeno quando sto vivendo una tappa privata importante evita di distrarmi.
Bertallot se ne stra fregò dei miei pensieri e in maniera strafottente (e quindi eccitante) continuò a parlare.
Noi ancora in macchina, a massaggiarci le tempie per i troppo pensieri e Bertallot sotto con quelle pause vocali e quei brani perfetti.
Lui non lo sa, ma Bertallot mi perseguita nella capa da anni.
Uno volta me lo sono ritrovato davanti al Magnolia, lì alto, duro, grosso, poderoso con il giubbino di pelle.
Ho avuto un mancamento, sono una ragazzina oh, mi fa male il cuore Alessio!
Siamo ancora lì nella macchina e io sono zitta con le lacrime che penso a Bertallot.
In quel momento, ne sono certa, anche Bertallot deve aver pensato a me, sì:

"E ora passiamo (pausa) il pezzo nuovo di Erykah Badu (pausa) un pezzo molto fuuunky (pausa) molto soul (pausa questa volta con un accenno di respiro) il pezzo si intitola Gone Baby, Don't Be Gone"


Bertallot, tu sei pazzo: io mi sto mollando e tu non solo vieni a farmi visita (dimostrando quindi in maniera chiara di provare qualcosa per me) ma tu mi passi anche Erykah Badu; la donna che mi salvò la vita a 13 anni (è vero l'ho scritto QUI)
Così ogni volta che ripenso a quella rottura, io penso a Bertallot e a Erykah Badu e penso sia la cosa più bella del mondo.

sabato 19 novembre 2011

Anche a me succede la stessa cosa quando cammino per strada.



Ma forse è colpa mia perchè al posto della 500 bianca ci ho una Panda 4x4 nuovo modello.
Guardate che la Panda spacca, eh si cosa ridi: voglio vedere quando si cerca parcheggio e io con le mie potenti gomme posso salire ovunque.
Posso parcheggiare anche sui monumenti, io.
Eh si, che te ridi?

mercoledì 16 novembre 2011

Mamma tua figlia esce con un criminale, baci Britney Spears

Uhhh Britney Spears esce con un cattivo ragazzo uuuh!
Che poi, criminale... sono uscita con gente peggio questo mi sembra anche un ragazzo parecchio gentile.
Io non riesco a smettere di ridere, la situazione sta peggiorando di video in video.
Questo è il nuovo singolo di Britney "Criminal" seguito dal pessimo video dove la Spears interpreta prima una ragazza dell'alta società e poi una realistica rapinatrice insieme al suo boyfriend reale Jason Trawick che, per carità, è un bel pezzo di gnocco ed è anche la cosa migliore del video.



No dai Elena non dire così, ci sono delle scene davvero memoriabili e godibilissime:
- Britney al bagno che piange
                                                              (hahahahahahahahaha)
- Britney al ballo che offende la tipa dicendole "Cos'è, oggi non lavori all'angolo della strada?"

- Britney che tira un calcio nei gioielli dell'ex
- Perchè dopo che trova la pistola finiscono subito a letto, qual è il collegamento?

- Perchè se lui è ricercato, come si evince dalla foto sul giornale, lavora come cameriere alle feste chic?

- Ed infine perchè tira fuori la pistola nel negozio se ha rubato SOLO DELLE CANDELE BIANCHE?


Al di là dell'immenso divertimento che mi sta regalando, una domanda mi sovviene spontanea:
Serviva un video per ricordarci che esci solo con pessimi partiti?
Ma lo sapevamo già ammore!
Dai.

mercoledì 9 novembre 2011

Kim Kardashian, come ti diceva il tuo personal trainer "Tieni sodo!"

Cara Kimmi Kardashian, devi tenere duro hai sofferto per cose peggiori:
Eri l'amica cicciona e armena di Paris Hilton
Hai tre sorelle e una madre che mangiano su di te e so esattamente dove
Sei uscita con tanti giocatori di football ammerigano da farmi impazzire e desiderarne uno.
Kim, essendo tu mora sensuale e tanta, sei chiaramente diventata il mio modello di vita.
Keeping up with the Kardashian è uno dei miei reality preferiti, quando ti vedo lì a lavor nel negozio io ci vedo la passione, quando ti riprendono che fai colazione in casa con gli occhi truccati io ci vedo dedizione, quando ti vedo alla seduta della depilazione laser, io ci vedo me quando avrò dei soldi.
Kim tu sei una ragazza bellissima, piena di vita, così onesta da mostrare le radiografie del tuo sedere a tutto il mondo per poter urlare "E' vero, è tutto mio!"


Kim, io ho scelto te come mia unica icona mondiale perchè dopo che hai posato nuda e bellissima per playboy non hai detto, come tutte le altre "Tornassi indietro non lo rifarei"
No Kim, tu hai detto "Tornassi indietro l'avrei fatto ora che ho perso 7 chili"
Capisci?
E' una risposta di un'onestà tutta femminile che mi fa commuovere.
Quando ti vedo camminare per L.A o New York tutta perfetta, ben vestita, io ci vedo la consapevolezza della ragazza che sa benissimo che si deve curare o la scambieranno per una ballerina volgarotta dei video di Lil'Wayne.
Tu non vai ingiro con la tuta e le infradito come quella smunta di Kirsten Dunst o come le Olsen, tu sai che la tua immagine rispecchia il tuo marchio.
Sei una donna di classe Kim anche quando inciampi in casa tua per colpa delle Laboutin troppo alte.
Ma voi capite?
Hai anche fatto un servizio fotografico con Justin Bieber per Elle UK, una moderna rivisitazione de "Il Laureato".
Justin diceva in giro che seri la sua ragazza, ma tu con eleganza hai fatto finta di niente perchè giutamente non ce la si prende con i bambini.


Questa è classe.
Io, nel mio piccolo, sogno di essere come Kim Kardashian e di sperimentare "la posizione del giocatore di football ammerigano" che lei spiega molto bene in una puntata.
Io ci credo che ti sei sposata per amore, ci credo,anche perchè lo hai detto per tutta l'ultima stagione...

Però non puoi già divorziare adesso, non ho ancora visto la seconda parte del tuo matrimonio!
E! la manda questa domenica!
Non è colpa mia se in Italia è arrivata ora, mi devi aspettare Kimmi!

venerdì 4 novembre 2011

Britney Spears regala una lap dance a Joe Jonas: lui torna da Gesù piangendo

E' una scena di una violenza mostruosa.
Com'è potuto accadere, cosa ha spinto Britney a legare il povero Joe a quello sedia e umiliarlo così?
Non sono bastati i tagli ridicoli e i completi in pandan con gli altri fratelli?
Doveva davvero subire questo maltrattamento?
Doveva davvoro toccare il fondo?



Notate la risata nervosa e preoccupata di Joe mentre Britney, "aiutata" da un altro ballerino, gli "sale"  in maniera aggraziata sulle spalle.

Immagino che la prima cosa che ha piagnucolato dietro le quinte sia stata:
"I want my purity ring back, mom"