lunedì 16 aprile 2012

Con due deca: ovvero 4 cocktail e forse inizia a piacermi

Ne parlavamo tanto tanti anni fa...forse non anni ma sicuramente giorni e giorni.
Appena è sgusciata in reta la notizia è partita la gara a chi avrebbe amato/odiato questo nuovo tentativo di coverizzare gli 883.
Con due deca, la compila di Rockit, ha mandato a male mezzo web, intero se contiamo le persone a cui non fregava niente che si lamentavano sui social dicendo "Oh non ci interessa, torniamo a parlare di pseudo politica?"

La verità è che l'abbiamo scaricata tutti, tant'è vero che il sito di Rockit era in down che manco il caro vecchio Megavideo. Io degli 883 ho un ricordo sconnesso: ricordo con precisione la cassetta di "Come mai" comprata all'Autogrill (come tutti i migliori album ascoltati in vita mia), in 5 elementare ci hanno fatto cantare "Grazie Mille" al saggio di fine anno. E' stato orribile: perché anche quando dei bambini di 10 anni capiscono che era la peggior canzone di Pezzali, be' allora era chiaro a tutti.
Poi è scomparso per un be po' di anni fino a quando non lo abbiamo ritrovato nei nostri cd misti.
Ultimamente, sarà stato per le classifiche "Best Italian 90's" sui canali MTV di Sky, è diventato impossibile non guardare i video degli 883 o non citarli! Stessa sorte tocca a J-AX che intona "Io sono le canzoni degli 883". (Spezziamo una lancia a favore di J-AX, un uomo che ha fiutato la retomania ben prima di Simon Reynolds e di tutti gli indie di Italia)
Poi sono arrivati I Cani che hanno iniziato a rifare "Con un deca" ai concerti, poi hanno deciso di farli duettare insieme alla festa di Rolling Stone (festa a cui la vostra Infetta avrebbe dovuto partecipare, invece è rimasta a casa a tagliare tessuti. non dite niente.) e ora siamo qui a scannarci per le menate degli altri. Perché è questo il punto: LE MENATE. Al di là del risultato della compilation, la vera tragedia è che ora torneranno i modi di dire del Max, quel dire tipo che stronzi che siamo noi-non me la menare-ti porto sfiga insomma quei modi da sfigato demodè. Su Chiuso hanno spiegato esattamente il fenomeno di cui stiamo parlando, quella esatta reazione a catena tra la sfiga di Max Pezzali e la tua (che te le vai a cercare).
Ma ora, per non rimanere fuori dal giro dell'hype, qualche considerazione veloce:

Musicalmente parlando (hahah!), su ventun canzoni sono poche quelle che si riescono ad ascoltare:
1) Come mai (non c'è Fiorello?)
Ammetto di non provare nessuna simpatia per Alessandro Raina, anche per colpa dei suoi azzardati tagli di capelli. No, soprattutto per i suoi azzardati tagli di capelli, ma questa versione con gli AntiteQ piace e anche tanto. Della parentesi ne parliamo più avanti...

2) Gli Anni (di Karl)
Colapesce e i My Bloody Valentine. Oh, non è facile cambiare una canzone da oratorio e paolotti. Senza contare che per me questa canzone ha sempre detto "Gli anni di Huckleberry e Lagerfeld" al posto di "Gli anni di che belli erano i film" E' colpa mia, dovevo intuirlo che a Max il nome Karl Lagerfeld non diceva niente.

3) Sei un mito(mane)
Vabbe', gli Ex Otago sarebbero capaci di trasformare una veglia funebre in una carnevale carioca. La canzone era iconica da se e rimarrà tale, diciamo che con le cover ci sanno fare.
Belline anche le cover dei Carpacho con gli inserti di Blur e dei Selton con "Faith" di George Micheal. Invece cosa è venuto in mente ai Lava Lava Love e ai Casa del Mirto? Il resto o noia o brutto, poi in verità Ghemon e Dargen D'amico me li ascolto lo stesso ma perché sono una mitomane del rap. Poteva rifarle Truce Baldazzi che le avrei ascoltate lo stesso.

4) Il Grande Incubo
Menzione specialissima per i Soviet Soviet. La migliore.
Perché è questa la vera sfida delle cover: vinci quando fai una canzone migliore dell'originale e, diamine, questa lo è. Una canzone dimenticabile degli 883 diventa una figata ora. Grandioso.


5) Affrontiamo la questione: non ha senso fare una compila degli 883 quando, obiettivamente, Fiorello era già riuscito a fare di meglio. Non solo ha cantato in "Come mai", ma lo ha fatto imitando tutte le voci dei big della musica italiana. C'è mi dite voi cosa esistete a fare? Come non si può amare Fiorello che interpreta il ritornello  con la voce di Battiato (minuto 3:15) Genio.


6) Ragionando sul punto precedente si poteva chiamare Fiorello e far rifare tutto a lui. Fiore: la musica italiana ha ancora bisogno di te!

7) Scusate. Non ho resistito.


8) Ovviemente alle elementari ci hanno fatto cantare anche "Hanno ucciso l' Uomo ragno".
Certo, avevo 8 anni e l'importante era il ritmo frenetico della canzone, ma non ero cretina: le leggevo le parole. Ora, son cose da far cantare a dei bambini? Gli hanno davvero sparato? Sono cose da dire in giro? Davvero si uccide la gente senza un perchè? :(

9)Ma perché canta metà canzone in spagnolo?


10) Ed infine: PERCHE' LORO NON HANNO PARTECIPATO?

1 commento:

  1. grazie per questa raccolta di video chicche. e soprattutto per repetto che recita in francese. V.

    RispondiElimina