lunedì 19 marzo 2012

I Fumetti che nascono da Facebook e ci vanno pure a morire

Fumetti di Infetta in una nuova fantastica avventura feat la GRANDIOSA pagina di Come mi vedono che sta impazzando sulle bacheche di tutti i nostri amici. WOW CHE BELLO!

non so come ingrandire
spero si legga
se ingrandite tantissimo lo schermo fate prima

Non se ne può più, smettetela, non fanno ridere nessuno.

Per altri brutti fumetti andate QUI




lunedì 12 marzo 2012

La musica delle ragazze: post-femminismo, ritornelli lascivi e capelli tinti

Si sa che le ragazze sono molto lunatiche (che bello iniziare il post con una banalità, sessista per altro)
Che quello che ci andava bene ieri, oggi non ci va più (no, ma continua)
E quando arriva la primavera ci viene voglia di buttare via tutte le cose vecchie: vestiti, scarpe e musica (pensa che c'è gente che scrive davvero così)
Hihihi (oh, finalmente l'ho scritto anche io)

Dopo questo fantastico intro, passiamo alle cose serie:
Non scrivo di musica da un zacco di tempo, così mi sembrava il caso di tornare a farlo.
Anche se non sono Lester Bangs o Carlo Emilio Gadda e probabilmente, sì, ho gusti di merda
Oggi parliamo di musica tutta al femminile, fatta da ragazze giovanissime e (ovviamente) anche molto cool. Quelle così cool che anche quando hanno 18 anni e vogliono fare le alternative, chissà perchè,  non riescono mai ad essere robbose o poco gnocche.
Ci tenevo molto a scrivere un post del genere perchè ancora una sola di voi che pubblica un video di Lana Del Rey e giuro muoro.
Muoro perchè Videogames è ingiro da mesi e mesi e muoro perchè la dovete smettere di paragonarvi a lei e al suo bel "dolore" che tanto le dona.  Non siete lei, non avrete mai i suoi capelli, basta: non odiatela.
Ora passiamo ai nomi delle altre va':

La prima è Grimes, al tempo Claire Boucher 23enne canadese, figlia dell'internet (un po' come tutte noi d'altronde) fresca carne al fuoco. O meglio: Visions è il suo terzo album, ma gli altri sono stati solo esperimenti, l'anticamera per diventare la nuova icona usa e getta.
Tra falsetti, voce da bambina irritante, capelli rosa sfibrati dalle tinte e androginia a palate, sono sicura che diventerà la vostra eroina, vero care amiche che vi vestite da American Apparel?
Ritmo cathcy, acuti alla Mariah Carey e bella presenza, finiremo per dimenticarcela come è successo per Oh Land?

La seconda,  dai toni decisamente più caldi, è Azealia Banks, il cui anno di nascita il 1991 mi fa vergognare di essere viva. Azealia ha 20 anni, voglio morire.
Dicevo: è una rapper ventenne che fa gare di freestyle da quando ne ha 16. Nel 2010 si fa notare per una bella cover di Slow Hands degli Interpol e, finalmente, a Settembre dovrebbe debuttare con l'album. E' praticamente tutto quello che vorrei essere io: nera, capace di essere figa con due trecce da scema e una felpa di Micky Mouse, ben voluta dallo zio Karl Lagerfeld, e con una lingua che fa miracoli. No, non i miracoli nel sesso orale, ma i miracoli delle parole sparate veloci, della lingua che si scioglie davanti alle labbra e della voce che passa dal ruvido alla cosa più scivolosa su cui hai mai messo mano (o orecchio).

Liquorice, di cui non abbiamo ancora il video perchè un tale di nome NICOLA FORMICHETTI lo sta montando, è una chiara risposta alla domanda "ma chi è questa tipa nuova?"
Lo dice anche Azealia: è semplicemente la ragazza più cool del mondo, sui cui tutte basano la propria inferiorità sessuale ed intellettuale. E' la ventenne che ti fa le scarpe, è quella che i ragazzi vogliono, è il miscuglio tra il dolce e il piccante. Maledetta stronza. Non posso fare a meno di guardarla.

Già nota ai più, Santigold di nuovo ha l'album in uscita per maggio "Master of My Make Believe". Da poco ha rilasciato il secondo singolo Disperate Youth. Santogold ha smesso di fare l'amica, è andata in palestra, si è fatta le punte bionde che vanno tanto di moda e si è messa una bella maglia scollata.
Il primo singolo Big Mouth non mi è piaciuto per niente, un casino di beat africani mischiati con la dance, insomma che palle la solita canzone che non decolla (e la cosa ti fa irrigidire)
Il nuovo singolo ce la riporta in se: con la voce calma e bassa ed il ritmo che ti fa dondolare la testa senza per questo impazzire. Video in pieno tinteggio retrò con luce opaca, pantaloni a fiori e gli irrinunciabili kids neri che corrono per la foresta dell'isola, improvvisando riti magici.
Vorreste che il video prendesse una piega più catarticamente pop? Guardate Man Down di Rihanna che ha praticamente lo stesso concept, ma girato con più sole.

THEEsatisfaction sono un duo hip hop cazzutissimo, di Seattle, in procinto di rilasciare il loro primo album "awE naturalE" per la Sub Pop Records.
Devo ammettere che questa volta, come reginetta dell' hip hop sono stata un po' fiacca, infatti è stato Federico a segnalarmele: ci ho messo 5 ore per capire che erano delle ragazze.  Scordatevi l'hip hop glamour: Cat e Stas suonano come le figlie di Erykah Badu, cresciute a Black Power e femminismo.
Questa è Queens, il singolone che ti trascina in un mondo fatto di funky psichedelico e voci in loop.
Mi ricordano l'hip hop woman power fatto in tuta da Queen Latifah, testi per cui tirare su il pugno uniti alle frasi più ricorrenti del rap. Le due pantere nere giocano molto sui ruoli nel mondo dell'hip hop e la cosa diverte e fa riflettere. Insomma con 'ste due non si scherza.
Credo anche che Don't funk with my groove sia il migliore avvertimento che una ragazza possa dare.

Ragazzetta più main strem e quindi, ovviamente ai vostri occhi, meno interessante è Cassie, classe 1986 è il nuoco cavallo di punta della Bad Boy dello zio P. Diddy.
Perchè ne parlo? Cosa ha di bello oltre il fatto della bellezza esotica che ci spinge a fare figli mulatti?
Niente, era una semplice cantante R&B, prima buttata sul mercato come piccola sosia di Aaliyah: stesse pose, stessi costumi compresi di pancia piatta, stessi ritornelli lenti e stessi balletti come si vede qui
Ora lo zio si è stancato, le ha fatto rasare metà capo e la fa esordire come sorella timidina di Rihanna.
E' bene? E' male? Ma soprattutto: quanto ancora abbiamo bisogno di qualcuno che colmi il vuoto che Aaliyah ha lasciato nei nostri cuori? Sarà mai rimpiazzabile o continueremo a dare la colpa di tutto al povero R Kelly?

Quindi, cristo santo, smettetela di struggervi sul video di Born to Die, che tra l'altro è il suo singolo più brutto. Tra un paio di anni, quando Lana Del Rey sarà tornata in quel buco nero aperto da Cory Kennedy anni orsono, di lei vorrei ricordarmi solo Videogames e le labbra, per citarle in qualche battuta con qualche giornalista di moda sul topic "Avere belle labbra: ti salvano davvero la vita? E di quali labbra stiamo parlando?"

giovedì 8 marzo 2012

Per il mio compleanno voglio trasformarmi in JWoww

Come saprete oggi è il giorno delle donne, ma come molti di voi sanno ancora meglio:
OGGI E' IL MIO COMPLEANNO!
Mentre questa giornata volgerà in auguri su Facebook, io mi dedicherò alla totale masturbazione del mio ego femminile.
Come? Certo screditando la festa delle donne (come una festa obsoleta e inutile) ma soprattutto prenotando tutte quelle strane pratiche 666 femminili che si fanno in una cabina bianca con sotto della musica di Enya. Sì, l'estetista certo.

Quest'anno vorrei solo un regalo: svegliarmi ed essere come J Woww, per pochi semplici motivi.

1)Il fatto che il tuo soprannome sia J  di Jenni unito ad un Woww con due "ww" indica che tu davvero sei la regina. Nemmeno i Verdena hanno chiamato il loro album "Woww" Sarà stato per umiltà? Eppure era un bell'album.Invece Jenni da sola si è messa due "ww" è questo delinea la persona che hai davanti.

2)Se nella tua presentazione a Jersey Shore mi dici che "Dopo aver fatto sesso con un ragazzo gli mangio la testa" diventi subito IL modello femminile da imitare.
Quanto vorrei essere come J Woww capace di ballare sopra un ragazzo per ore e poi mollarlo in mezzo alla pista, magari dopo avergli dato un bel pugno?

3) Chi non vorrebbe avere un'amica come JWoww? Una donna gorilla capace di uccidere per te, difenderti e fare a botte se una ti chiama cicciona?

4) Appena ha avuto dei soldi JWoww si è data alla chirurgia plastica aumentando il suo già aumentato seno. Le tette di JWoww sono la sua arma segreta, capaci di confonderti e lasciarti lì, in balia di te stesso.
Memorabile la battuta di Vinny:

5)JWoww ha scritto un libro interessantissimo intitolato The Rules According to JWoww.
Nel libro Jenni ci smocciola i suoi più grandi isegnamenti come "non fatevi mettere i piedi in testa" e "mai lasciare casa senza soldi, cellulare, preservativi e un cambio di mutandine"  

6) Si è portata a casa la copertina di Maxim dei miei sogni: Lunapark versione army porno. STOMALE è il servizio più bello del mondo! Lunapark acceso di notte, giostre e armi di plastica!
Il fottuto servizio della vita, bam!
questa di Rambo è la mia preferita
7) Sul suo sito riesce a dare regole ESSENZIALI per tutto

8) Ha pubblicato la lista dei Presidenti degli Stati Uniti con cui scoperebbe. Vi giuro che ho pianto dal ridere.

9)E' riuscita a passare dal look da tamarra alla giostre a quello di escort di classe e non è da tutte, ammettiamolo!

10) In verità è una ragazza dolcissima, innamoratissima del suo attuale ragazzo (Roger) per cui ha iniziato ad andare in palestra e per cui ha smesso di fumare.

Jenni ti amo, sei il mio female role voglio essere come te.

mercoledì 7 marzo 2012

If you're feeling (blue and) sinister

Citazione altissima nel titolo in onore di Katy Perry, che ultimamente vuole farci credere che la vita sia piena di colori (soprattutto nei capelli) ma che invece sta chiaramente passando un periodo di grande depressione.
Perchè è inutile che la vediate come una nuova fashion icon con tutti quei vestiti couture addosso, o che ripercorra il mito della americana a Parigi che si affina dimenticando Walmart: Katy Perry è triste e si vede.
Ma analizziamo le prove parigine:
Il primo giorno ha pensato bene di presentarsi con questo abito color menta, tutto trasparenze di Vera Wang. L'abito non fa altro che amplificare quello che dicono i capelli, cioè "sono depressa e in cerca di un fidanzato, va là cosa ti posso offrire"
Che Katy possa offrire tanto lo sappiamo tutti, non solo fisicamente ma ERA anche un personaggio divertente.
Poi c'è stato lo chignon che fa subito elegante e l'abito con cuissard in pelle abbinati al chiodo. Ed è subito dark raffinato. Non contena ha utilizzato anche la posa da cavallo tipica delle fashioniste.
Ma poi dove ce le ha mandate le sopracciglia, come ha fatto?
 Poi c'è stato questo bel cappottino di Viktor & Rolf e la borsetta formato pillola anti depressiva.
Lo sta urlando ragazze, che qualcuno le faccia fare almeno una risata invece di ridere di lei!
 Anche di sera stesso effetto "carne al fuoco" con questo abito (abito?) di Balmain indossato con nonchalance. Non solo penso che sia l'abito più brutto del mondo, con quella abbottonatura al seno che ricorda i top di Shakira, ma penso anche che le stia malissimo.
Sembra il manichino di Schwarzenegger, poi un decoro più brutto non lo si poteva immaginare.
 Ed eccola poi ritornare al look da pin up fantasy californiana con frangetta e occhiali retrò.

Cara Katy Perry, eri passata dall'essere una semplice ragazza fumetto carina ad una vera bomba senza precedenti. Ti devi tirare su di morale, devi divertirti ma non con quegli snob dei francesi.
Tu sei una ragazza da corsa sulla spiaggia, non lo so, da barbecue mica da sfilata.
E' inutile che cerchi di dimenticare Russel Brand indossando abiti di haute couture: so che nessuno avrebbe mai pensato di dirlo ma...torna ad indossare quegli orrendi abiti di Castelbajac, te ne prego!

sabato 3 marzo 2012

Eye of Tiger nelle orecchie e il sogno di un'estate in forma

Stavo facendo le pulizia della mia cameretta (sì il mio regno è ancora la mia cameretta, è sparita tutta la magia vero?) ascoltando Wild & Paeceful dei Kool and The Gang quando mi sono accorta, guardandomi distrattamente allo specchio, che la tuta in ciniglia regalatami da mamma spacca di brutto.
Purtroppo sono ingabbiata nel personaggio della famme fatale, anche io come Dita Von Teese sono costretta ad andare a fare la spesa così
Ma la realtà è un'altra: il mio più grande sogno è vestire come Missy Elliot, solo tute Adidas e cappellini da baseball con brillanti. Sì, ho detto brillanti.
Quando Missy lanciò la sua linea di snackers per Adidas io implorai mia madre di comprarmi quelle dannate scarpe bianche è rosa, ma fu tutto inutile.
Mia mamma odiava il mio lato B-girl, come odiava le tute dell'Adidas e i 501 della Levis.
Ora il mondo si è capovolto, mia madre vorrebbe vedermi più sportiva...
ANCHE IO, ma le mie forme mi precludono un mondo mi comodità e street style adatto solo a gente che effettivamente dimostra fisicità e tonicità nel corpo.
Sadness.
Così, guardarmi in una tuta cordinata in casa, mi fa sentire padrona di me stessa e della mia fisicità.
Poi guardo queste foto:



Jennifer Lopez ha 42 anni, un naso rotto e un matrim...almeno tre matrimoni falliti alle spalle, due figli apparsi nelle pubblicità di Gucci e la benedizione di un viso perfetto da ogni angolo lo si guardi.
Dato che Jennifer è la mia paladina da almeno una decade ho sentito una certa empatia con i suoi il suo lato sporty-chic, ma soprattutto con i suoi bellissimi zigomi.
Ho pensato di poter ridar vita al mio lato sportivo imitandola

Be' praticamente separate alla nascita.
Mi stavo lasciando andare allo sconforto quando ho finalmente capito: Jennifer è una che va in palestre costosissime ad alzare sacchetti pieni di sabbia, pagando l'istruttore milioni di dollari per averle insegnato una tecnica taaanto avanzata. Jenny probabilmente indossa top aderenti e push-up sportivi e, si sa mai, un filo di trucco.
Io non posso essere così: sono stata abituata a lavori e training sportivi fai da te, come raccogliere patate dal terreno o portare la legna per il camino in montagna, o battere pugni sulla carne del coniglio appena macellato quando mamma decide di congelarlo. La cosa vrutta è che è tutto vero.
O MIO DIO SONO ROCKY BALBOA

Tuta grigia topo, fascia in testa, collana d'oro al collo, sono io.
Anni e anni di visione di film maschili mi hanno trasformato in uno stallone italiano: ancora oggi sul tapis roulant, in salita a velocità 7, mi sento come Rocky sulla famosa scalinata di Philadelphia...
Soltanto che per me la canzone ha sempre fatto "Stai in fooooorma, dai in fooorma" e questa è una certezza che non mi lascerò mai portare via.

venerdì 2 marzo 2012

"Forever disoccupata, I wanna be forever disoccupata"

Care amiche e inevitabilmente cari amici confusi dal titolo di questo blog,

scusatemi se vi ho abbandonato in questo modo, ma ero occupata a finire la tesi e a laurearmi: 33 minuti di fila senza chiudere bocca e con la salivazione a zero.
Per fortuna la mia era una tesi divertente, ma soprattutto lo sono io, che come al solito sono uscita con frasi come "c'è....non che io sia mai andata ad una sfilata eh" o "youtube attraverso le barre laterali mi consiglia di guardare altri video...ecchè non lo ascolti?" o ancora "personalmente amo la distrazione che mi provoca internet" per terminare con un "non mi ricordo con che mano scrivo"
Vi spiego la tesi?
Ma anche no, vi posto solo il video finale creato con la collaborazione di Missy Elliot e degli Aucan.
Grazie amici, sapevo che sarebbe stato grandioso collaborare con voi, siamo una squadra forissimi.
Un maraviglioso grazie alla mia icona nonchè guida spirituale Eleonora Fiorani e alle mie modelle troppo city, troppo urban, troppo digitali.

Volete un abito digitale?
Volete cambiare texture con un click?
Vi ci volete annullare nella rete?
Io vendo solo quelli quindi, per maggiori informazioni visitate il sito: Tumblr Vivant
Qui di seguito lo shooting aka le gif che fanno ancora più hipster
Cliccateci sopra!