lunedì 4 novembre 2013

L'incubo vero è quando un personaggio di una serie TV non ti ama nemmeno in sogno.

Io non ho mai visto «The Walking Dead», so che gli attori sono manzi, ma proprio non ce la faccio. Io ho ancora paura degli orchetti de «Il Signore degli Anelli» e guardate che non sono stupida: so che non esistono più. Mi sento più tranquilla a pensare all'intera saga come a un documentario mooolto realistico su un avvenimento passato. Sono quella che ha urlato al cinema guardando «Sign», filmaccio con Mel Gibson, un film talmente al limite del LOL da essere sfottuto anche in «Scary Movie 3».



Ho smesso di uscire tutte le sere, così capita di ritrovarsi nel letto a mezzanotte con crema idratante e pigiama profumato annesso e spegnere la luce. E cosa mi tocca sognare? Quattro intere stagioni di «The Walking Dead» con la sottoscritta come protagonista. No, iooo non ci sto. Perché quello che evito accuratamente nella realtà, la notte mi supplica di essere vissuto?